IL BAGNO DAGLI ANNI 50 A COME ARREDARLO OGGI!

DAI 4 ELEMENTI STANDARD AD UN ARREDO EFFICENTE E COMPATTO

Pensare al bagno di 50-70 anni fa significa pensare ad una stanza completamente diversa da quelle a cui siamo abituati oggi.
La stanza di ‘servizio’ per eccellenza ha guadagnato poco a poco le premure e le attenzione di architetti, designer e attenti proprietari di casa, diventando lo scrigno segreto, la stanza in cui esprimere l’estro e la creatività!
Cos’è cambiato in questi decenni? Direi un po’ tutto!
E’ cambiato il concetto, la funzione, le dimensioni, i materiali!
Fino a qualche anno fa il bagno era concepito come spazio da incuneare nelle camere da letto, esclusivamente destinato all’igiene e la pulizia, in cui disporre i fatidici 4 elementi: vasca, bidet, wc e lavandino!
Uno grande e di rappresentanza per gli eventuali ospiti, uno piccolo e di servizio per i soli proprietari di casa.
Ogni elemento del bagno si è evoluto con una storia propria.

IL LAVABO: DALLA COLONNA ALLA CIOTOLA

Il lavabo, in particolare, ha conosciuto vicende lunghe e mirabolanti!

la storia del bagnoIl lavandino in passato

Re indiscusso, padrone assoluto, primo elemento a raccogliere gli sguardi di chi entrava: il lavabo a colonna ha catalizzato l’attenzione di tutti coloro che si accingevano a costruire o ristrutturare bagni!

Bagno Moderno lavabo moderno

Una sorta di ‘elemento scultoreo’ che dettava stile e colore a tutto il resto, il lavabo a colonna era composto da due pezzi, accoglieva la rubinetteria e generalmente era sormontato del ‘terribile’ armadietto specchiato con antine laterali!
Per i più audaci ed estrosi le ceramiche potevano essere colorate e modellate con forme arrotondate che ricordavano onde o conchiglie!!
Con il passare degli anni però al bagno è stata concessa sempre più attenzione, ed il desiderio di creare ambienti essenziali e puliti insieme a quello di ottimizzare gli spazi ho portato anche a ripensare questo elemento.
La colonna di sostegno in ceramica viene prima inglobata poi completamente eliminata!
Vengono realizzate nuove tubazioni di design che consentono di mantenere tutto a vista, di lascare il lavabo libero e sospeso, dando un senso di ampiezza, aria e pulizia!
Le dimensioni dei lavabi diminuiscono leggermente, si ottimizza tutto a favore del design. Dai grandi lavandini di un tempo, con piano d’appoggio e rubinetteria, si passa gradualmente a lavabi più piccoli ed essenziali, fino ad arrivare ai moderni modelli a ciotola, di grande effetto e design!
Il bianco predomina, solo in pochi è particolarissimi casi si osa con il colore, ma solo per accentuarne modernità e novità!
La rubinetteria, come il lavabo, si evolve! Parola d’ordine: miscelatore! Niente più doppi manopole. Che le linee siano morbide o squadrate, il blocco è unico e non è detto che si trovi necessariamente al centro del lavabo, anzi! Può essere posizionato lateralmente, incassato nel muro, posto direttamente sul piano di appoggio del lavandino!

LO SPECCHIO: FUNZIONALE MA SOPRATTUTTO DECORATIVO

Poi lo specchio! Lo specchio è diventato l’elemento decorativo per eccellenza: prima molto grande, poi ripensato anche nella forma! Rettangolare, tondo, ellittico, irregolare, incassato o incorniciato con materiali originali, oppure semplice, pulito, superficie riflettente che amplifica e diffonde la preziosità dei rivestimenti scelti!

IL PIANO D'APPOGGIO E IL SOTTOLAVABO: IN VARI STILI E COMPOSIZIONI PIU' CAPIENTI

Le case diventano sempre più compatte e ogni ambiente deve contenere tutto ciò che gli occorre.
Ecco quindi che le due antine sopra il lavabo non bastano più (fortunatamente!)
Lo spazio sotto il lavabo è individuato come il migliore per contenere.
Il Piano d’appoggio: il vero protagonista!!

 Colonna Bagno Composizione bagno

I possibili scenari del design sono due: un mobile da appoggio per il lavabo e contenitore per tutto ciò che occorre in bagno, oppure un semplice piano a mensola di grande effetto e design associato ad un mobile contenitore lontano dal lavandino.
In entrambi i casi l’attenzione nella scelta di linee e materiali deve essere massima!
Il mercato del mobile bagno ha assistito negli ultimi anni ad un vero e proprio cambio di funzione del prodotto, ancor prima che di stile, individuando chiaramente due principali trend. Da una parte la ricerca di “funzionalità e praticità”, dall’altra l’interesse ad “estetica e valore aggiunto”.
Che siate amanti del moderno più assoluto, fanatici del vintage, innamorati dell’industrial, ci sarà sempre un mobile bagno che vi farà impazzire.
Linee squadrate e superfici lucide per chi ama il nuovo, un tocco di moderno per mobili bagno dai colori decisi e dalle linee nette!
Il legno è protagonista dei mobili contemporanei e delle ambientazioni più country o shabby. Le venature, le tonalità calde o il delicato effetto sbiancato si affiancano perfettamente ai colori tenui delle ceramiche.
Si possono scegliere mobili più essenziali o più capienti. In genere il mercato ci offre ampia scelta di mobili contenitore con un paio di ampi cassetti scorrevoli: capienti, utilissimi e di grande impatto!
Flessibili e versatili sono i mobili bagno componibili che oggi ampliano le possibilità di progettazione dell’arredo bagno moltiplicando le soluzioni possibili.
Con l’introduzione di moduli a giorno dalle forme e colori più svariati, integrati agli schemi di composizione tradizionali, l’arredo bagno diventa ancora più dinamico. Si gioca con colori e finiture, alternando vuoti e pieni, spazi aperti e cassetti. Composizioni sempre diverse e di sicuro impatto.

MOBILI BAGNO: QUALI MATERIALI SCEGLIERE!

La gamma dei materiali è praticamente sconfinata. Le nuove tecnologie offrono materiali molto resistenti, antigraffio, con i quali è possibile realizzare vasche integrate, e che si prestano ad essere finite nelle tonalità più varie.
Per chi preferisce soluzioni minimal c’è invece la mensola di appoggio per il lavabo. Si può scegliere fra materiali innovativi ed essenze legnose particolari, facendo risaltare al massimo la scelta di un lavabo di design!
Gli amanti del legno ricercano tagli importanti ed essenze preziose per donare uno stile caldo e naturale, portare l’esterno all’interno e stupire con le venature e le tonalità come solo il legno sa fare!
Per le ante e i laterali del mobile bagno tutte le finiture sono adattabili: dal naturale al lucido, dal satinato all’effetto cemento armato, tutto è concesso, purchè nella scelta del vostro mobile bagno voi riusciate a bilanciare al meglio la funzionalità e l’eleganza, l’estro e la praticità.
Il filo conduttore della casa potrà tranquillamente essere ripreso e seguito anche nel bagno e il mobile sarà l’elemento predominante.

IDEE ORIGINALI PER EFFETTO WOW ASSICURATO

Lavabo su bicicletta Lavabo macchina da cucire Lavabo industrial

Chi osa e vuole stupire? Ha solo l’imbarazzo della scelta!
Recuperate! Recuperate una vecchia bici, la base di una macchina da cucire, un vecchio mobile di bottega e riadattatelo! Ci sono molti oggetti che possono rivelarsi ottimi sostegni per i vostri lavandini!
Chi entrerà nel vostro bagno non potrà che rimanere a bocca aperta!